Piano Stralcio “Cultura e Turismo”

#1MiliardoperlaCultura

Il Piano Stralcio per l’area tematica “Cultura e Turismo”, approvato con delibera CIPE n. 3 del 2016, ha dato attuazione al programma del Governo teso a intraprendere un’incisiva azione di rafforzamento e di integrazione delle politiche in materia di cultura e turismo, consapevole che entrambi i settori rappresentano componenti essenziali dell’economia nazionale in grado di generare crescita e occupazione.

Il Piano converge verso l’obiettivo di rilancio della competitività territoriale del Paese, facendo leva sull’offerta turistica-culturale, al fine di rafforzare il posizionamento dell’Italia nei mercati internazionali attraverso l’attivazione della filiera produttiva connessa, non solo alla fruizione turistica-culturale, ma anche a tutti i segmenti relativi alla conservazione del patrimonio culturale, quali innovazione e tecnologie avanzate.

Per la realizzazione di tale strategia sono state stanziate risorse pari a 1.000 Milioni di euro a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) ed individuati interventi riconducibili ai seguenti tre macroaggregati:

  1. Sistema museale italiano: per il quale sono previsti interventi per:
    • Il recupero di strutture dismesse e degradate, come ad es. l’Ex Carcere borbonico di Santo Stefano a Ventotene;
    • Il rafforzamento dei grandi attrattori del sistema museale nazionale, quali ad esempio gli Uffizi, il Palazzo Reale di Torino, i Musei di Roma, così come i siti UNESCO del Mezzogiorno (Pompei, Peastum, Caserta, Capodimonte e MANN);
    • Il completamento delle grandi opere di impatto nazionale e internazionale rimaste incompiute (Auditorium di Firenze, Brera a Milano, MEIS a Ferrara);
    • Il recupero delle memorie e dei patrimoni distrutti dai terremoti, come il centro storico de L’Aquila.
  • Sistemi territoriali turistico–culturali: per il quale sono previsti interventi di rafforzamento e valorizzazione di itinerari e percorsi, quali ad esempio la Via Francigena o la Via Appia, così come di cammini religiosi.
  • Completamenti significativi e nuovi interventi strategici: per i quali gli interventi sono da individuarsi con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di importo complessivo di 170 milioni.

Con la delibera CIPE n.100/2017, sono inoltre stati integrate risorse pari a 30,35 milioni di euro per la realizzazione di ulteriori interventi nei territori delle Regioni Autonome Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia e della Regione Piemonte.

È stato infine registrato dalla Corte dei Conti il Decreto n. 125 del 24/05/2019 con il quale l’Autorità di Gestione del Piano Stralcio Cultura e Turismo, Arch. Dora Di Francesco, ha disposto la programmazione di  39.146.348 Euro per la realizzazione di n. 21 nuovi interventi su tutto il territorio nazionale.

Allegati

Decreto AdG n.125 del 24-05-2019 – Ammissione Nuovi Interventi FSC
Titolo: Decreto AdG n.125 del 24-05-2019 – Ammissione Nuovi Interventi FSC (20 clicks)
Etichetta:
Dimensione: 2 MB
DECRETO-AdG FSC n.125 del 24.5.2019-Registrazione Corte dei Conti
Titolo: DECRETO-AdG FSC n.125 del 24.5.2019-Registrazione Corte dei Conti (15 clicks)
Etichetta:
Dimensione: 2 MB
Delibera CIPE n. 3 del 2016 - Approvazione Piano Stralcio Cultura e Turismo
Titolo: Delibera CIPE n. 3 del 2016 - Approvazione Piano Stralcio Cultura e Turismo (19 clicks)
Etichetta:
Dimensione: 2 MB
Delibera CIPE n.100 del 2017 - Integrazione Risorse Piano Stralcio Cultura e Turismo
Titolo: Delibera CIPE n.100 del 2017 - Integrazione Risorse Piano Stralcio Cultura e Turismo (18 clicks)
Etichetta:
Dimensione: 187 KB